Fiori di tiglio | Cos'é?

Con il suo inconfondibile profumo dolce, il tiglio cresce principalmente nelle foreste di latifoglie dell’Europa centrale e del Nord America. I tigli possono crescere fino a 30 metri di altezza e vivono fino a mille anni. La tisana di tiglio della nonna è nota come rimedio casalingo contro il raffreddore, il mal di gola e la tosse. La popolare infusione ha un effetto sudorifero e calmante. Il tè di fiori di tiglio dal dolce sapore di miele viene bevuto anche per contrastare i disturbi del sonno. Applicati esternamente, i fiori di tiglio curano le ferite e svolgono un’azione lenitiva.

Contengono mucillagini che si depositano su pelle e capelli, proteggendoli. I fiori di tiglio trovano pertanto impiego nella cosmesi e nei prodotti naturali per la cura dei capelli. Già nel Medioevo le persone bevevano la tisana di fiori di tiglio per conciliare il sonno e in caso di raffreddore. Il tiglio è molto radicato nella tradizione popolare.

Ancora oggi in molti villaggi è possibile trovare un albero di tiglio nella piazza del mercato o nel centro del paese. Per molto tempo il tiglio ha simboleggiato il centro del villaggio, il punto di incontro dove si svolgeva la vita sociale. Inoltre numerosi viali erano fiancheggiati da tigli su entrambi i lati, come ci ricordano ancora oggi i nomi di alcune strade: «Viale dei Tigli» o «Via dei Tigli» (le tedesche «Lindenstrasse» e «Unter den Linden»). Incredibile ma vero: città grandi e famose devono il loro nome alla tradizione di piantare un tiglio al centro del paese. La città austriaca di Linz era originariamente un bosco di tigli, mentre il nome Lipsia proviene da Lipsko, che significa «luogo dei tigli». Dal celtico e dal francese antico «til» (tiglio) derivano anche alcuni toponimi della Svizzera occidentale, come ad esempio Muntelier.