Che lo usiate per preparare un “green smoothie” o una maschera per il viso, l’avocado nutre sempre

Noi adoriamo questo frutto esotico verde così ricco di buone sostanze nutritive per la pelle e i capelli. Nell'avocado avevano fiducia già i primi abitanti del Messico, millenni or sono. È già un buon motivo per avvicinarsi a questo frutto, una vera cura di bellezza naturale, e per spargere la voce su quel che può fare.

Noi adoriamo questo frutto esotico verde così ricco di buone sostanze nutritive per la pelle e i capelli. Nell'avocado avevano fiducia già i primi abitanti del Messico, millenni or sono. È già un buon motivo per avvicinarsi a questo frutto, una vera cura di bellezza naturale, e per spargere la voce su quel che può fare.
L’avocado era coltivato già oltre 10’000 anni fa nell’America centrale tropicale e subtropicale. Gli spagnoli lo esportarono inizialmente nei Caraibi, in Cile e a Madera, da dove giunse poi anche in Africa e nei paesi asiatici. Nella regione del Mediterraneo viene coltivato solo dall’inizio del 20° secolo.

Il frutto di avocado non termina la propria maturazione sull’albero, ma cade a terra quando è ancora duro e continua a maturare sul terreno. Chi desidera gustare un buon avocado, può quindi scegliere i frutti più sodi al supermercato, avvolgerli a casa in carta di giornale con una mela e attendere che giungano al punto di maturazione desiderato a temperatura ambiente. Si evita così anche la comparsa di quelle brutte macchie molli dovute a una lunga permanenza sugli scaffali o al fatto di essere stato toccato troppe volte per valutarne il grado di maturazione. Nel frigorifero l’avocado non matura, si può mettercelo solo se si desidera consumarne una metà. L’altra metà, da conservare sempre con il nocciolo, dura in frigorifero ancora per una settimana buona. A conservarlo bene, anche se è tagliato a metà, ci pensano gli enzimi contenuti nel nocciolo. Un avocado già tagliato, tuttavia, non matura più. Prima di infilarci il coltello, è bene quindi fare un test: prendete in mano l’avocado, se vi sembra che ceda a una leggera pressione, è pronto.

Quante cose si possono fare con l’avocado? Moltissime: può essere utilizzato come rimedio toccasana per la pelle e i capelli o come base per saporite ricette. L’avocado fa parte, insieme alle olive, dei frutti più ricchi di grassi, i suoi sono tuttavia acidi grassi insaturi. Questi ultimi sono ottimi per il sistema cardiovascolare, sono molto digeribili e abbassano persino il livello di colesterolo.

Oltre ai grassi vegetali buoni di cui sopra, l’avocado contiene anche grandi quantità di vitamine importantissime come la vitamina A, l’alfa-carotene, il betacarotene, la biotina e la vitamina E.  Partendo dalla vitamina A,  il nostro corpo può produrre autonomamente carotene di tipo alfa e beta, dando così un valido supporto al processo di formazione del sangue e contribuendo a una pelle sana. La vitamina A garantisce anche ossa e denti sani.

È soprattutto negli smoothie che questo frutto verde sfodera tutte le sue virtù. Esso consente infatti un miglior assorbimento, e di conseguenza anche una migliore penetrazione nell’organismo, di molte sostanze nutritive presenti negli altri ingredienti dello smoothie, soprattutto quelli liposolubili. Ecco perché vi proponiamo una ricetta davvero squisita del tanto elogiato “green smoothie”. Naturalmente, ne esistono infinite varianti ma quella che vi suggeriamo, oltre a essere sana, è anche deliziosa e si adatta perfettamente a chi, pur non essendo proprio un consumatore abituale di smoothie, desidera un inizio di giornata un po’ più salutare rispetto a caffè e brioche. Uno smoothie così fornisce tantissima energia e dona un senso di sazietà che dura a lungo.

Ricetta del “green smoothie” (1 bicchiere):

Si comincia con la parte liquida versando nel mixer 1 dl di succo d’arancia senza zucchero e 1 dl d’acqua. Aggiungere ½ avocado, una manciata di spinaci, mezza banana, il succo di mezzo lime e un po’ di sciroppo d’agave. Passare al mixer e gustare!

Chi desidera una consistenza più cremosa, può sostituire il succo di frutta con il latte, quello di cocco o di mandorla sono particolarmente gustosi. Naturalmente possono essere utilizzati anche altri frutti come mele, pere, mango, pesche, fragole e tutto quello che più vi piace. Con gli smoothie non si può sbagliare; gustateli tutti e divertitevi a creare uno smoothie diverso ogni mattina. I più piccoli trovano particolarmente divertente cercare di scoprire tutti gli ingredienti che si nascondono dentro uno smoothie, così, al tempo stesso, educano il loro palato.

Un altro grande classico è la salsa guacamole (purea di avocado) che si sposa perfettamente con le chip di mais o come condimento per verdure. In Messico si fa mescolando aglio e cipolle tagliati finemente a un avocado ridotto in purea, ci si versa sopra del limone o del succo di lime, si aggiunge un pomodoro tagliato a pezzi e alcune foglioline di coriandolo fresco e quindi si insaporisce con sale e pepe. Si può anche aggiungerci dello yogurt, cetrioli o peperoncino, a seconda dei propri gusti.

L’avocado è delizioso anche nella salsa per condire l’insalata! Mescolare a tal fine un po’ di succo di limone, dell’olio d’oliva e dell’aceto balsamico bianco, mescolare e aggiungere un cucchiaio di avocado ridotto in purea. Una spruzzata di sciroppo d’agave o del miele liquido conferiscono alla salsa un tocco di dolce delicatezza. Insaporire con sale e pepe ed ecco pronta una salsa fatta in casa e totalmente priva di additivi con cui condire l’insalata.

L’avocado è molto più di una semplice gioia per il palato, è anche un toccasana per il corpo. Grazie al suo contenuto di vitamina A, C ed E è una vera cura di bellezza per i capelli e la pelle.

Volete una veloce maschera per il viso senza ingredienti sintetici che vi faccia sembrare riposati come quando tornate da una settimana di vacanza al mare? Via allora! In cucina prima e in bagno poi!
Per ottenere una maschera estiva rinfrescante per il viso, avete bisogno di mezzo avocado maturo (senza buccia e nocciolo), 1 cucchiaino di yogurt naturale, 1 cucchiaino di miele e due fettine di cetriolo.

Ridurre l’avocado in purea in una piccola ciotola aiutandosi con una forchetta e aggiungere il miele e lo yogurt. Mescolare bene, fintanto che il composto non sia diventato una bella massa compatta. Applicare sul viso e mettere le fettine di cetriolo sugli occhi. Con un po’ di “bossa nova” in sottofondo, vi sentirete come in una spa a 5 stelle sulla spiaggia.

L’olio di avocado e il miele, con le loro proprietà nutrienti e antibatteriche, aiutano, insieme allo yogurt, a depurare la pelle e a curare le infiammazioni. La pelle è splendida, morbida, soda e con i pori affinati. Inoltre i cetrioli hanno un effetto rinfrescante che aiuta in caso di occhi gonfi.

 

Anche noi di RAUSCH siamo convinti dell’efficacia dell’avocado e sfruttiamo la sua forza nei nostri prodotti per capelli colorati e permanentati.  Qui si può saperne di più! !