Andiroba | Cos'é?

L’albero dell’andiroba (Carapa guianensis), appartenente alla famiglia del mogano, cresce nelle foreste pluviali del Sud America. Il suo legno viene utilizzato per la fabbricazione di mobili e imbarcazioni. Inoltre, l’albero dell’andiroba viene impiegato per riforestare le estese superfici colpite dai roghi e dal disboscamento. Infine, è di particolare interesse commerciale l’olio di andiroba, ricavato dai semi a forma di noce contenuti nel suo frutto legnoso rettangolare. Un albero produce in media 125 chili di semi all’anno, per un totale di circa 20 litri di olio. I semi vengono lasciati in ammollo per due settimane finché non si scompongono, successivamente vengono spremuti a freddo mediante un semplice procedimento meccanico. Il risultato è una sostanza grassa di colore bianco-giallastro simile al burro, dal profumo intenso di noci. L’olio di andiroba viene anche tradizionalmente utilizzato per produrre i colori con cui gli indigeni dell’Amazzonia si dipingono la pelle. In Brasile viene utilizzato anche per la produzione del sapone. Grazie al suo contenuto di gedunina, svolge un effetto repellente su zanzare, mosche e altre parassiti della pelle. L’olio viene applicato direttamente sulla pelle oppure usato per la fabbricazione di candele antizanzare. L’«olio dell’Amazzonia», adatto per ogni tipo di pelle, è molto apprezzato anche come ingrediente di prodotti cosmetici e per la cura del corpo.