Tensioattivi: come proteggere la pelle.

Cosa sono i tensioattivi?

I tensioattivi appartengono alla categoria delle cosiddette «sostanze detergenti» e sono fra i composti chimici più diffusi in contesto domestico. I tensioattivi consentono la rimozione di particelle di sporco dalla biancheria, dalla pelle, dalle stoviglie o da altre superfici. Infatti, i tensioattivi sono in grado di unire efficacemente lo sporco grasso non idrosolubile alle molecole d’acqua, favorendone il distacco dalle superfici. Per una detersione profonda, i tensioattivi svolgono quindi un ruolo di primaria importanza in numerosi prodotti cosmetici come shampoo, docciaschiuma, creme e trucchi. La loro azione può essere tuttavia più o meno aggressiva. Si consiglia quindi di operare una scelta consapevole dei prodotti detergenti.

 

Perché i tensioattivi sono al centro di critiche?

Alcuni tensioattivi presentano un potere detergente molto elevato, ma in alcuni casi possono aggredire il mantello acido protettivo della pelle. La pelle diventa più permeabile a sostanze esterne e, in alcuni punti, reagisce diventando secca e squamosa. Anche le mucose possono risentirne: il noto bruciore agli occhi è un tipico sintomo concomitante. Soprattutto per quanto riguarda i cosmetici è quindi importante utilizzare prodotti con tensioattivi delicati, in modo da non irritare la pelle. Come è possibile riconoscerli? In linea generale si può dire che se la schiuma prodotta è tanta, siamo i presenza di tensioattivi prevalentemente aggressivi, mentre ad esempio i tensioattivi derivati dallo zucchero o dal cocco producono meno schiuma, ma sono più delicati sulla pelle.

 

Quali tensioattivi vengono usati nei prodotti di RAUSCH?

Noi di RAUSCH utilizziamo tensioattivi particolarmente delicati, prodotti a partire da materie prime rinnovabili e ideali per la pulizia e la cura dei capelli e del cuoio capelluto.

 

Estratto di quillaia

(Quillaja saponaria extract) contiene una percentuale elevata di saponine, acido ossalico, acido quillaico,  sostanze amare e amido. Si tratta di una sostanza attiva detergente naturale, ottenuta da RAUSCH secondo il proprio un metodo di estrazione.

 

Sodio lauriletere solfato

Un tensioattivo di qualità e delicato a base di olio di palma (Elaeis guineensis L.) e olio di cocco (Cocos nucifera L.) Mass Balance*, con un contenuto elevato di acidi grassi saturi, ad es. acido laurico (44%), acido miristico (17%) e acido palmitico (8%). Sostanza detergente anionica dall’azione delicata. Non deve essere confuso con il sodio lauril solfato (appartenente alla categoria dei tensioattivi aggressivi), che è particolarmente controindicato per le pelli sensibili.

 

Tensioattivi da zucchero

(Lauryl Glucoside) è prodotto dall’amido di mais (Zea mays L.) e dall’olio di cocco (Cocos nucifera L.). Sostanza detergente non ionica particolarmente delicata.

 

* Quale membro attivo del «Roundtable of Sustainable Palm Oil» (RSPO) utilizziamo esclusivamente Sodio lauriletere solfato (INCI: Sodium Laureth Sulfate) certificato Mass Balance e sosteniamo quindi direttamente la produzione sostenibile di olio e burro di palma certificati. Grazie allo stretto contatto con fornitori selezionati di materie prime, al continuo scambio e al nostro perseverare nel ricorrere esclusivamente a fonti sostenibili, siamo riusciti a raggiungere uno standard del tutto nuovo.